Modulo IX

15000706_10207490877253282_5506842886966542840_o

«Organizzazione della prevenzione»

7 – 11 novembre 2016

Docenti

  • Gaetano Scognamiglio
  • Valerio Sarcone
  • Giuseppe Di Benedetto
  • Ioletta Pannocchia
  • Santo Fabiano

Argomenti

L’impatto organizzativo (Dott. Gaetano Scognamiglio)

  • Cultura e pratica dell’anticorruzione: dalla prevenzione della corruzione alla burocrazia dell’anticorruzione;
  • Il vincolo della ipertrofia legislativa e regolamentare e la semplificazione delle procedure di prevenzione;
  • Il coordinamento con il regolamento dei controlli interni;
  • La correlazione con il piano della trasparenza, in un ottica di integrazione;
  • Il ruolo dei codici di comportamento;
  • Il coordinamento con il piano delle Performance;
  • Il coordinamento con le altre funzioni di controllo dell’Ente;
  • I rapporti con i vertici dell’Ente e con gli organi di controllo esterni;
  • I rapporti con le Autorità;
  • I risultati a oggi e quelli auspicabili.

 

Monitoraggio delle misure di prevenzione della corruzione, della loro rendicontazione e del loro collegamento con il ciclo della performance e delle varie figure professionali che intervengono in tali processi (Dott. Valerio Sarcone)

  • I sistemi di monitoraggio e rendicontazione della prevenzione;
  • Le diverse finalità dei report infrannuali e di fine periodo.

 

L’organizzazione del servizio (Dott.ssa Ioletta Pannocchia)

  • L’integrazione tra anticorruzione e sistema dei controlli interni:
  • Il controllo di regolarità amministrativa come ausilio al sistema di prevenzione della corruzione;
  • Gli elementi per la costruzione di un piano di controllo;
  • Il campionamento degli atti da sottoporre a controllo;
  • Ingegnerizzazione delle procedure anticorruzione e di quelle volte alla verifica di regolarità amministrativa degli atti dirigenziali;
  • Esercitazioni sulla costruzione delle check list di controllo;
  • Studio di casi pratici: analisi e confronto di regolamenti dei sistemi di controllo di regolarità amministrativa adottati da alcune P.A.

 

Definizione, reportistica e valutazione (Dott. Santo Fabiano)

  • I sistemi di monitoraggio e rendicontazione della prevenzione;
  • Le diverse finalità dei report infrannuali e di fine anno;
  • I sistemi di acquisizione ed elaborazione della informazioni;
  • I contenuti, il target, le modalità di presentazione e diffusione;
  • I “contenuti minimi” previsti dall’Autorità nazionale anticorruzione;
  • Il collegamento tra la valutazione delle performance e gli esiti del monitoraggio.

 

Vincoli e rimedi (Consigliere Giuseppe di Benedetto)

  • Il vincolo del divieto di maggiori oneri di finanza pubblica per l’organizzazione del servizio e le possibili soluzioni;
  • Struttura organizzativa di supporto al RPC in comune con altri organi di controllo interno;
  • Integrazione delle misure di prevenzione della corruzione con le misure organizzative volte alla funzionalità amministrativa;
  • Rapporti e possibile integrazione tra misure di prevenzione e sistema dei controlli interni;
  • I rimedi in sede amministrativa: l’autotutela.

 

Presentazione

Modulo IX