Modulo VII

«Individuare, valutare e affrontare il conflitto di interessi»

12 – 16 settembre 2016

Docenti

  • Emiliano Di Carlo
  • Ida Nicotra
  • Andrea Buratti

Obiettivi:

Affrontare i conflitti di interessi (CdI) è di cruciale impor­tanza nel governo e nella gestione delle imprese e delle amministrazioni pubbliche. Infatti, le frodi societarie, come pure il dilagante fenomeno della corruzione nell’ambito della Pubblica Amministrazione, hanno messo in luce che il modo in cui i CdI sono affrontati può avere importanti ripercussioni sull’ef­fi­cacia e sull’effi­cienza delle organizzazioni produttive coinvolte, minando, in taluni casi, la loro stessa durabilità.

Obiettivo del modulo è di fornire gli strumenti per individuare i CdI, valutarne la severità e affrontarli al meglio. Quando le situazioni di CdI non sono correttamente – e prontamente – individuate, valutate e affrontate, l’in­te­gri­tà delle imprese e delle amministrazioni pubbliche può essere seriamente pregiudicata, oltre a rischiare di degenerare in corruzione. Il CdI sarà quindi trattato come un antecedente della corruzione.

Argomenti:

Individuare il conflitto di interessi (Prof. Emiliano Di Carlo)

  • Definire l’interesse primario delle imprese e delle amministrazioni pubbliche
  • Gli elementi distintivi del conflitto di interessi reale (o attuale) nelle aziende (imprese, amministrazioni pubbliche e aziende non-profit)
  • Differenze tra conflitto di interessi, conflitto di impegni e interessi in competizione. Le incompatibilità
  • Differenze tra conflitto di interessi attuale, potenziale e apparente
  • Conflitto di interessi e nozione di “indipendenza”: indipendenza reale e percepita
  • Il conflitto di interessi come antecedente della corruzione
  • Meccanismi psicologici alla base dei comportamenti opportunistici (es. obbedienza all’autorità)

Valutare e affrontare il conflitto di interessi

  • Le gradazioni di severità del conflitto di interessi
  • Probabilità di influenza negativa dell’interesse secondario su quello primario
  • Gravità del conflitto di interessi
  • Valutare l’entità del conflitto di interessi attraverso il bilancio di esercizio: l’informativa sulle operazioni con parti correlate
  • Gli elementi per la scelta dei rimedi per affrontare il conflitto di interessi
  • Autogestione, comunicazione, gestione e proibizione.
  • Valutare il conflitto di interessi attraverso la lettura del bilancio di esercizio

Il conflitto di interessi e i dilemmi etici

  • Cos’è il dilemma etico
  • Differenze tra conflitto di interessi e dilemma etico
  • Individuare i dilemmi etici attraverso i paradigmi “giusto” vs. “giusto”
  • Il ruolo dei modelli decisionali etici per affrontare i dilemmi etici
  • Il caso dell’internal auditor e il modello sixt steps approach
  • Affrontare i dilemmi etici e i conflitti di interessi che derivano dall’offerta di doni o altre utilità

Contesto di diritto costituzionale (Dott. ssa Ida Nicotra, Commissario ANAC)

  • Argomenti:

Offrire una panoramica sulla disciplina della trasparenza, evidenziando la prospettiva evolutiva che vede il passaggio dall’accesso generalizzato della c.d riforma Madia, all’introduzione del principio di trasparenza nella legge di revisione della Costituzione. Panoramica esaustiva dei complessi poteri attribuiti oggi all’ANAC in tema di vigilanza sulle misure anticorruzione, sull’attuazione degli obblighi di trasparenza, sul sistema dei contratti pubblici, di sanzioni e attività consultiva.​

  • Il principio di trasparenza nella legge di revisione della costituzione italiana: gli articoli 97 e 118.​
  • Dall’accesso agli atti all’accesso civico: la trasparenza amministrativa dalla l. 241/90 al d.lgs. 33/2013​
  • La libertà di informazione attraverso il diritto di accesso generalizzato: il FOIA italiano.​
  • I principali obblighi di pubblicazione del d.lgs. 33/2013 alla luce delle modifiche introdotte dalla c.d. riforma Madia​
  • I poteri di vigilanza e sanzionatori in materia di obblighi di trasparenza

Codici etici ed esercitazioni pratiche (Prof. Andrea Buratti)

  • i codici etici della PA nella evoluzione storica e nel quadro comparato
  • i primi codici e il problema della loro efficacia
  • il rapporto tra codice etico e contratto collettivo
  • le riforme legislative (specie la legge Brunetta)
  • la legge 190 e il codice di comportamento
  • il procedimento di adozione (peculiarità nella procedura “aperta”): il caso Napoli
  • i contenuti del codice nazionale, con particolare riguardo alle norme sui conflitti di interesse
  • le articolazioni locali del codice nelle singole amministrazioni
  • sanzioni ed efficacia del codice.
  • Applicazione pratica

Presentazione

Modulo VII